Lumaca bellezza
Senza categoria

Crema alla bava di lumache, funziona?

Le lumache sono ben note per la loro mancanza di velocità e la loro capacità di turbare i giardinieri di tutto il mondo. Ma c’è un crescente interesse scientifico nella familiare “scia” o “traccia” appiccicosa di bava che si lasciano dietro la loro chiocciola – e il valore medicinale che può contenere.

Per secoli si è pensato che l’unico “uso” che si potesse fare con le lumache fosse quello alimentare – perché sono una ottima fonte di proteine ​​e sono considerate da alcuni una prelibatezza.

Sia gli antichi greci che i romani utilizzavano le lumache per curare una grande varietà di disturbi. Questi includevano svenimenti, dolori di stomaco, tosse, ed i mali di tutti i giorni. Le ricette per cucinare le lumache sono innumerevoli, ma non essendo questa una ricetta, mi limiterò a dire che le lumache possono essere mangiate intere dopo essere state bollite o schiacciate in una polpa croccante.

Nella storia contemporanea ritroviamo le lumache intorno al 18° secolo, queste furono raccomandate come trattamento per l’antrace1 e nel 19° secolo per la tubercolosi. Si dice che il “brodo di lumaca” prodotto dal muco (dalla bava) incoraggi la rigenerazione della pelle ferita, riduca il rossore e renda la pelle più liscia che mai.

Questi trattamenti avrebbero coinvolto principalmente la Borgogna o la lumaca commestibile, Helix pomatia2 , e il suo parente stretto, la lumaca presente in tutti i giardini d’Italia la Helix aspera, la classica lumaca marrone zigrinata.

Negli ultimi anni in tutto il mondo sono diventate molto popolari le creme, gel, maschere e sieri a base di “bava di lumaca“, come trattamenti di bellezza, quali prove scientifiche ci sono dietro questi prodotti?

crema alla bava di lumaca L’interesse per la bava di lumaca come trattamento per la pelle è stato recentemente riacceso dalle osservazioni fatte dai lavoratori che coltivano lumache commestibili in Cile. Dopo che la loro pelle è venuta a contatto con la bava durante la manipolazione, hanno riferito che tagli e cicatrici tendevano a guarire più facilmente e rapidamente. Ciò ha portato allo sviluppo di creme e sieri che ora possono essere trovati sugli scaffali di farmacie ed erboristerie e, ancora più comodamente online.

Il muco/bava è una sostanza molto appiccicosa e biologicamente complicata, la lumaca lo usa per aiutare la locomozione3 , per aderire alle superfici dure (quando si riposa ad esempio) e per difendersi dai predatori creando un ambiente viscoso e al quanto bavoso attorno a sé, bloccando così l’ingresso dal guscio.

Alcuni segreti delle lumache

La scoperta delle sue proprietà va al Dr. Fernando Bascunan Ygualt che ha lanciato sul mercato la prima crema dimagrante di lumaca chiamata Elicina. Figlio di una famiglia di allevatori cileni per il mercato gastronomico francese, il giovane dottore ha subito notato la straordinaria morbidezza delle mani degli operai. Sebbene spesso si tagliarono con le conchiglie, le loro ferite guarivano sorprendentemente rapidamente. Quali poteri magici ha la lumaca? Le analisi di laboratorio sull’estratto di lumaca dell’Aspersa Müller hanno dimostrato che questo piccolo gasteropode produce molti principi attivi che appotano benefici per la nostra pelle in modo completamente naturale.

Allantoina

Questo enzima, che non produce la specie umana, consente alla lumaca di rigenerare il suo guscio quando si rompe. Accelerando la guarigione della pelle e la rigenerazione cellulare, l’allantoina è utilizzata in medicina per il trattamento di ferite e ustioni e nei cosmetici per le sue proprietà emollienti e anti-acne (più di 10.000 brevetti menzionano questo componente). Un vero e proprio antiossidante, rallenta il processo di invecchiamento cutaneo eliminando i radicali liberi contenuti nelle cellule.

Glicoproteine ​​enzimatiche

Queste proteine ​​hanno un’azione riparatrice che favorisce la rigenerazione della pelle animale o umana. La lumaca ha la capacità di rigenerare il suo guscio e i suoi stessi tessuti con il calcio prodotto dalla sua dieta e l’azione delle proteine ​​enzimatiche. Sono molto efficaci nel trattamento delle cicatrici.

Vitamine A, C ed E

Queste vitamine hanno un potere protettivo, nutriente e anti-infiammatorio. Combinano le loro proprietà e hanno un’azione anti-radicale. La vitamina A fornisce un colorito abbronzato mentre promuove l’idratazione della pelle. La vitamina C protegge dalle infezioni virali o batteriche, dall’invecchiamento cutaneo, favorisce la guarigione e aiuta la pelle a produrre naturalmente più collagene. La vitamina E , un antiossidante, protegge le cellule vitali, riduce l’infiammazione e favorisce l’idratazione della pelle.

Peptidi antimicrobici naturali

Efficaci contro i vari batteri presenti nelle infezioni dermatologiche, distruggono gli agenti patogeni presenti sulla superficie e nei pori della pelle e fungono da barriera protettiva.

Collagene ed elastina

Alleati essenziali della morbidezza e dell’elasticità della pelle, permettono di eliminare le rughe , ridurre le smagliature, attenuare l’ acne e l’iperpigmentazione.

Enzimi

Esfoliante naturale, rimuovono le cellule morte dalla superficie della pelle.

Secondo la maggior parte dei consumatori che hanno provato questi trattamenti, rendono la pelle visibilmente più morbida, attenuano in modo visibilmente le rughe, eliminano le cellule morte, combattono il rossore, l’acne, l’irritazione e agisce efficacemente sulle smagliature. Ideale per pelli stanche o “pigre” … come una lumaca!

Studi

Proprio qui in Italia, un gruppo di ricerca ha compiuto delle indagini in merito, quest’ultimi hanno scoperto che una preparazione a base di bava prodotto dalla lumaca, ha mostrato effetti significativi nei test di laboratorio, che spiegherebbero le proprietà curative alla base di questi prodotti.

È ovvio quindi che sembra esserci qualcosa di molto positivo in questi risultati, tuttavia, l’allantoina e l’acido glicolico erano presenti in concentrazioni molto basse. Ciò suggerisce che o non sono così importanti come si pensava in precedenza nella guarigione della pelle o che sono efficaci solo quando si lavora con altri componenti all’interno del muco.

Un atro studio invece (fuori dai confini Italiani) sta facendo esperimenti per trovare il principio attivo chiave di questa sostanza, purtroppo la viscosità del muco di questo complicato quanto mai semplice animale, non favorisce l’avanzamento rapido di questi studi; finora hanno identificato 3 nuove proteine sui cui continuano ad investigare, sperando che queste nuove sostanza possano portare alla creazione di un nuovo antibiotico.
(fonte https://tandfonline.com/doi/abs/10.1080/09674845.2015.11665749)

In conclusione: la crema di bava di lumache, funziona?

Non essendo più ai tempi degli antichi Greci, ovviamente vogliamo capire se quello che usiamo tutti i giorni sulla nostra pelle, funzioni e sopratutto non porti a danni collaterali; di studi scientifici a riguardo c’è ne sono, e vanno tutt’ora avanti. Quello che possiamo fin da subito escludere, è un danno collaterale dato dall’uso dei prodotti creati con la bava di lumaca; sono anni che curo la mia pelle e non solo (mi riferisco alla salute), grazie a questi miracolosi composti e, non sono mai stata vittima di un effetto negativo.

Come moltissime persone, anch’io non pensavo potessero migliorare la mia cute, questo era un pregiudizio portato dalla quantità di prodotti rigeneranti e miracolosi, che ci sono oggi in commercio. Ho voluto testare personalmente questi prodotti, e da allora non uso altro per il mio corpo; la differenza è evidente fin dalla prima settimana di utilizzo. Dopo 30 giorni circa, mi sono accorta di come questi prodotti abbiano migliorato la luminosità del mio viso.

 

Non ti resta che provare tu stessa/o.

 

 

1 ANTRACE: è un’infezione acuta causata da un batterio.

2BORGOGNA e HELIX POMATIA: è un tipo di lumaca diffusa sopratutto nell’Europa centrale.

3LOCOMOZIONE: si intende l’attività di movimento, in questo caso della lumaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *